Category Archives: 2013

La conferenza stampa di Luca Banchi dopo la partita EA7 Emporio Armani Milano vs Zalgiris Kaunas del 24.10.13

<iframe width=”420″ height=”315″ src=”//www.youtube.com/embed/2JcDXf-ydkY” frameborder=”0″ allowfullscreen></iframe>

EUROLEGA, L’ARMANI A UN BIVIO. LA SFIDA CON IL KAUNAS È DECISIVA. Diretta su Radio Hinterland

Olimpia-Milano-2013-14-slideDopo aver bagnato con una vittoria l’esordio casalingo in campionato ora tocca a quello in campo europeo per l’Olimpia Milano che questa sera ospita al Forum di Assago lo Zalgiris Kaunas nel secondo match stagionale di Eurolega. Una partita già delicata per la qualificazione alla Top 16 visto che è con una concorrente diretta per il passaggio del turno e in casa dove dunque l’EA7 non può sbagliare. L’inizio della massima competizione europea è stato deludente anche per i lituani che hanno preso 20 punti di scarto dal Real Madrid in casa: «Quella con Kaunas a tutti gli effetti ha le sembianze di una sfida-spareggio – conferma il coach dell’Emporio Armani Luca Banchi – Se Istanbul e Madrid sono le favorite annunciate del girone, dietro ci sono quattro squadre che potrebbero dover lottare fino alla fine per accedere alle Top 16. Siamo soltanto alla seconda partita, ma ci dovrà dare il segnale che quanto fatto vedere con Varese potrà avere un seguito». Di fronte i biancorossi troveranno una squadra che ha in Sarunas Jasikevi-cius il suo leader carismatico con l’ex milanese Justin Dentmon (in biancorosso per 3 partite a fine 2011-2012 ) come unico americano della squadra, sotto canestro la coppia di veterani Jankunas-Javtokas che all’Olimpia hanno sempre procurato grattacapi, mentre non ci sarà un giocatore che Banchi conosce molto bene come l’ex senese Ksistof Lavrinovic a causa di un infortunio alla mano: «Kaunas è una squadra molto esperta, con giocatori che l’Eurolega l’hanno addirittura vinta e cercheranno di venire a Milano e imporre la loro personalità. Noi speriamo di avere il supporto del pubblico ricevuto con Varese, vorrei che tutti capissero quanto è importante per noi e il nostro futuro giocare una grande gara e afferrare una vittoria che ci permetta di guardare con fiducia ad un calendario che dopo ci impone altre due trasferte consecutive». Prosegue anche la ricerca di un “gettonaro” per sostituire gli infortunati Kangur e Gigli e si cerca nel mercato degli europei e dei “Cotonou”. Per il momento, almeno in Eurolega, verrà comunque portato in panchina David Chiotti, sotto contratto e pronto all’uso Diretta televisiva su Sky Sport 2 dalle ore 20.30 e su Radio Hinterland (94.600 fm, www.radiohinterland.com). (di Sandro Pugliese)

MILANO SIGLA IL DERBY

Milano-VareseL’edizione numero 167 della classica tra Milano e Varese è dell’Olimpia che esulta per la prima volta in stagione spazzando via le nubi sul suo inizio di stagione davanti a 7.100 spettatori che hanno gremito il Forum di Assago. L’Olimpia si aggrappa a tutta l’energia sprigionata da Samardo Samuels, autore di un match da “doppia doppia” con 21 punti (8/13 da 2) e 11 rimbalzi, trovando finalmente un Jerrells positivo (4/7 da 2) e Langford sempre sotto controllo (8/16 dal campo, 3 assist). Ma il suo metronomo è in tutto e per tutto David Moss, sempre al posto giusto (12 punti, 7 rimbalzi), soprattutto nei delicati momenti decisivi.

La conferenza stampa di Luca Banchi dopo la partita EA7 Emporio Armani Milano vs Cimberio Varese del 20.10.13

MILANO-VARESE, FUORI I SECONDI

Olimpia-Milano-2013-14-slideSarà un derby incerottato l’edizione numero 167 della classicissima Milano-Varese che si disputerà questa sera al Forum. Da parte milanese si registrano le assenze dell’ex Kangur, di Gigli, Chiotti e quasi certamente di Moss (anche se fino all’ultimo lo staff medico proverà a renderlo disponibile), da parte varesina quella molto probabile di Aubrey Coleman e quella per squalifica di Dusan Sakota. Sicuramente non sarà un match con tutti gli interpreti più forti, ma è sempre una partita di cartello, a maggior ragione per l’Olimpia che l’anno passato non ha mai vinto con Varese, come non ha ancora trovato il successo in questa stagione, sconfìtta all’esordio sia in campo italiano sia in quello europeo.

MILANO SOGNA L’ALBA SUL BOSFORO. Diretta su Radio Hinterland dalle 19.45

Olimpia-Milano-2013-14-slideDA UNA PARTE c’è l’esordio europeo, dall’altra la voglia di riscattare la figuraccia di Brindisi. È piena di buoni motivi per affrontare al meglio la partita l’Olimpia Milano che inizia questa sera il suo cammino continentale in Eurolega sul campo dell’Anadolu Efes Istanbul. La squadra di coach Luca Banchi spera di trovare innanzitutto un contributo positivo da Curtis Jerrells, che ritorna a giocare in quella Turchia dove l’anno passato è stato protagonista con il Besiktas, mentre Alessandro Gentile farà anche il suo esordio europeo da capitano rasserenato dal fatto che non sarà costretto a saltare alcuna partita per l’espulsione patita a Brindisi, visto che la squalifica è stata commutata in una sanzione pecuniaria.

EA7 C’È DA SPEGNERE L’ENEL

Sarà questa sera Olimpia-Milano-2013-14-slidealle 18.15 la prima palla a due della stagione 2013-2014 per l’Olimpia Milano che al PalaPentassuglia affronta subito un’avversaria ostica. Brindisi infatti ha disputato un precampionato di alto livello, vincendo 5 gare su 7, e ha tutte le intenzioni di riprovare a fare una stagione di medio-alto profilo dopo la scorsa che la vide partecipare anche alla Coppa Italia prima di crollare nel girone di ritorno. Coach Luca Banchi farà il suo esordio da ventesimo coach dell’Olimpia, portandosi in dote i sette scudetti consecutivi vinti facendo parte dello staff della MensSana Siena: «Abbiamo una feroce determinazione nel volere un approccio importante al campionato perché il calendario, anche in Eurolega, ci metterà subito di fronte squadre di altissimo livello».

L’ARMANI È PRONTA AL… BRINDISI

banchiPartirà quest’oggi alla volta di Brindisi l’Emporio Armani Milano per affrontare l’esordio in campionato previsto per domani alle ore 18.15 sul campo dell’Enel di coach Piero Bucchi. Olimpia che sta ancora sfogliando la cosiddetta “margherita” tra infortuni vari e le possibilità date dal suo roster chilometrico. Sono da monitorare infatti le condizioni dell’estone Kristjan Kangur che continua ad avere problemi alla schiena e potrebbe non essere della partita, anche se negli ultimi giorni si è allenato. Se giocherà rimarrà fuori David Chiotti per motivi di passaporto visto che l’Olimpia può schierare un solo “oriundo” e a quel punto gli sarebbe preferito Cerella. Se invece si fermerà l’estone sarà non ci saranno problema ad entrare nei 12 anche per Chiotti perchè sarebbe inserito nella quota dei giocatori comunitari (4 contando anche Samuels, Haynes e Wallace, in quanto rispettivamente di passaporto giamaicano, georgiano e congolese).

L’ARMANI ORA CI CREDE SUL SERIO

olimpia giocoMANCANO SOLO pochi giorni ai nastri di partenza di un campionato di Serie A dove l’Olimpia Milano si presenta come favorita d’obbligo dopo la rivoluzione estiva che ha cancellato la disastrosa stagione dell’anno passato. Il primo ostacolo della stagione sarà la trasferta sul campo della Enel Brindisi che inaugurerà domenica il campionato della squadra milanese. La squadra biancorossa è profondamente rinnovata con solo quattro conferme (seppur importanti quelle di Gentile, Lan-gford, Melli e Chiotti) sull’intero roster a disposizione di coach Luca Banchi, passato da “nemico” di Siena a condottiero della nuova Emporio Armani.

L’OLIMPIA IMPONE LA SUA POLKA

olimpia-milanoCHIUDE nel migliore dei modi il suo percorso del precampionato l’Emporio Armani che ritorna con un successo dal torneo disputato a Wroclaw, in Polonia, nell’ultimo weekend. I biancorossi di coach Luca Banchi hanno superato dapprima lo Stelmet Zielona Gora, avversario di Siena nel girone di Eurolega, per 71-60, mentre nella finalissima hanno regolato il Pge Turow per 80-66. Due partite molto diverse tra loro (vinta in rimonta la prima, sempre avanti, anche di 20 punti, la seconda), ma con il comun denominatore di un’ottima applicazione difensiva per i milanesi che vogliono fare della retroguardia uno dei loro punti di partenza per raggiungere gli obiettivi stagionali.