OLIMPIA, NIENTE SCHERZI: O LA VA…

Come se fosse una finale. Ormai è stata ribattezzata in questo modo anche dalla società stessa la partita di questa sera dell’Olimpia Milano contro lo Zalgiris Kaunas con i biancorossi che, dopo aver buttato via il jolly di settimana scorso, si giocano un’altra chance di qualificazione alle Top 16. Conta solo vincere, in caso di successo, la qualificazione sarebbe cosa praticamente certa ed anche per questo i milanesi provano a farsi aiutare dalla cabala indossando per la prima volta nella stagione la divisa nera che già l’anno passato vestì la squadra di Scariolo in occasione del match decisivo di Belgrado. «QUELLA con lo Zalgiris è una partita decisiva per la qualificazione alle Top 16 -dice l’allenatore dell’Emporio Armani – una partita che dobbiamo affrontare riducendo al minimo qualunque calo di concentrazione, che nelle partite punto a punto dovremo giocare quaranta minuti senza cali di tensione può essere fatale. Giocare 40 minuti senza cali di tensione è necessario contro una delle squadre che si sono dimostrate più forti dell’Eurolega per gioco e risultati. Ai tifosi chiediamo uno sforzo per aiutarci e sostenerci soprattutto quando dovremo passare attraverso qualche momento di difficoltà». Sarà l’occasione per vedere i primi frutti della decisione di passare insieme tutti questi giorni di preparazione alla partita con una sorta di ritiro per invertire la tendenza di questo inizio stagione. Di fronte infatti i lituani dello Zalgiris Kaunas che, fino ad oggi, sono decisamente la più bella sorpresa dell’Eurolega comandando il girone C con 6 vittorie su 8 partite. FATTORE decisivo il loro mix di esperienza e gioventù ben orchestrato dal coach spagnolo Joan Plaza. In campo ci sarà anche l’ex di turno Ibrahim Jaaber, già decisivo all’andata quando i biancoverdi vinsero 92-87, proprio con 11 punti dell’americano che vesti la maglia milanese nel 2010-11. Il croato Marko Popovic è il miglior realizzatore con 14.6, mentre l’altro uomo in doppia cifraa è Darjus Lavrinovic con 11.15, seguito dall’ex senese Kaukenas a 9.6 pur giocando soli 19 minuti. Diretta televisiva su SportItalia 2 alle ore 20.45 e su Radio Hinterland (94.600 fm, www.radiohinterland.com). (Sandro Pugliese)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>