COPPA E TORNEO, CHE FATICA MILANO E CANTÙ PAGANO DAZIO

banchiNel giorno in cui l’Olimpia Milano si è ripresa il primo posto in classifica, seppur in coabitazione con Venezia e Reggio Emilia, c’è chi piange nella Lombardia cestistica, come Cantù giunta al terzo ko consecutivo in campionato. E ancora una volta questo risultato fa sorgere il dubbio sulla solidità delle squadre italiane per reggere il doppio impegno tra campionato e coppa. La stessa Olimpia nella parte iniziale di questa stagione, come lo scorso anno, aveva faticato non poco a gestire tante partite riavvicinate, ora è l’Acqua Vitasnella che non sembra riuscire a reggere il doppio impegno. A fine ottobre i biancorossi caddero fragorosamente ad Avellino e anche a Reggio Emilia dopo la vittoria di Monaco, mentre adesso la squadra di Bandii sembra leggermente più solida anche se il calendario ha dato una mano ad esempio mettendo nelle ultime sfide Varese, Pesaro e Caserta (oltre a Sassari). Anche la sfida di domenica vinta dall’Olimpia contro il fanalino di coda Caserta ha evidenziato la fatica, anche mentale, di reggere il doppio impegno: «Era ipotizzabile che faticassimo a riproporre l’intensità dell’ultima gara di Eurolega – dice lo stesso Banchi -. Questo è un campionato aperto a tutto, per questo sono soddisfatto della vittoria e di aver raggiunto Venezia in testa alla graduatoria. È una gara che ci dà la consapevolezza dello sforzo richiesto per essere competitivi in tutte le competizioni nelle quali siamo impegnati». Sandro Pugliese da “Il Giorno”

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>