MILANO SBOLOGNA ANCHE LA VIRTUS

super coppaChiude l’anno solare nel migliore dei modi l’Emporio Armani che sbanca con autorità la Unipol Arena di Bologna. I biancorossi mantengono il primo posto in classifica, soprattutto grazie a una solidità difensiva che concede solo 35 punti dal 10′ in poi, dopo un primo quarto di studio. E nell’alchimia difensiva di coach Banchi si inserisce alla perfezione il talento di MarShon Brooks che quando inizia non si ferma mai e questa volta ne mette 24 (tutti nei primi 30′ con 3/5 da 2 e 6/9 da 3). È stata l’occasione anche per rivedere in campo Gentile e il capitano ha dato il suo contributo soprattutto nel momento dello scatto. Un po’ più in ombra Ragland, limitato da un dolore alla mano ma ben sostituito da Meacham che ha regalato ben 6 assist. Dopo 5′ di rincorsa il primo vantaggio l’Olimpia lo trova sul 10-11 con 2 liberi di Samuels, anche se è la Virtus a tenere il pallino del punteggio nel primo periodo chiudendo in vantaggio 23-21 con un “jump” allo scadere. Nel secondo periodo tutto un altro volto per i biancorossi che con 5 punti in fila scavalcano subito con una tripla di Gentile (23-26), ma soprattutto la difesa dell’EA7 diventa straripante non concedendo più nulla alla Virtus e lanciando ripetutamente in contropiede Gentile e Cerella fino al 23-37 del 17′. Bologna rimane viva perché precisa dalla lunetta con ben 10 liberi negli ultimi 3′, anche se la difesa Olimpia si intasca anche il piccolo record di non aver concesso neanche un canestro dal campo alla Virtus in tutto il 2° periodo, mentre Brooks sigilla il+13 (33-46) all’intervallo. E quando i padroni di casa provano a rientrare (42-52) è ancora Brooks a prendere in mano la situazione con tre triple pressoché consecutive, inframezzate da una sontuosa stoppata in difesa, per il +19 a fine terzo periodo sul 47-66. Nell’ultimo quarto non cambia la musica per Milano che con Melli dilaga fino al massimo vantaggio del 49-73 con il baby Fumagalli che firma i suoi primi punti in serie A proprio nel finale. Sandro Pugliese da “Il Giorno”

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>