L’OLIMPIA VINCE IL DERBY CON CANTÙ RITROVA IL SORRISO E LA STELLA GOUDELOCK

goudelock-cantuRITORNA finalmente il sorriso sul volto dell’Emporio Armani Milano che si leva di dosso tutta la ruggine dell’ultimo periodo e vince in modo convincente con il punteggio di 93-77 il derby numero 160 della sua storia. Con il rientro di Goudelock (3/6 da 2 e 5/8 da 3 in soli 21′) nel motore i biancorossi tolgono il tappo al canestro e finalmente tornano a segnare con continuità, tenendo il ritmo altissimo e rendendo vano ogni tentativo di rientro canturino propiziato da Culpepper (3/5 da 2 e 1/5 da 3), partito fortissimo e poi calato alla distanza. È ovvio che per Milano la pericolosità interna ha fatto la differenza perché tirare da 2 con il 64% aiuta, mentre non pagano assolutamente gli assetti “naniformi” proposti da coach Sodini e nemmeno Burns da numero 5. La partita inizia davvero ad altissimo ritmo perché a fine primo quarto Milano è già sul 30-26 trovando subito energia sull’asse Goudelock- Tarczewski (13 punti con 7/7 ai liberi e 9 rimbalzi) e fondamentalmente sembra che i biancorossi tengano il controllo trovando interessanti segnali anche dall’ex di turno Abass (5/11 al tiro) alla sua miglior partita della stagione (5041 al 20′). UNA RAFFICA di triple a inizio terzo periodo rende pericolosa la Red October fino al 55-49, ma è ancora il momento di Goudelock per rimettere il sicurezza il punteggio per Milano (71-58 al 30′). Nell’ultimo quarto poi Milano gestisce ritrovando anche l’energia di Tarczewski, mettendo in sicurezza la vittoria e iniziando a pensare alla “doppietta” di Eurolega che la vedrà impegnata mercoledì al Forum contro Vitoria e venerdì a Malaga.
Cantù invece esce un pelo ridimensionata dal confronto con i milanesi, ma non può essere l’Olimpia il suo termine di confronto per provare a centrare una qualificazione ai playoff che in Brianza manca da qualche stagione. Sandro Pugliese da “Il Giorno”

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>