QUESTIONE D’ORGOGLIO MILANO DEVE BATTERE MALAGA E ALLONTANARE QUELL’ULTIMO POSTO… IN DIRETTA SU RADIO POLIS

kuzminskas-malagaQUANDO GIOCHI ogni tre giorni, ma fai fatica a ottenere risultati in una competizione speri sempre che sia la prossima partita quella della svolta. È umano, normale provare a guardare in positivo e così il match di questa sera in Eurolega contro l’Unicaja Malaga diventa una possibilità di riscatto dopo le prime due bruttissime uscite nel girone di ritorno della massima competizione europea contro Olympiacos Pireo e Cska Mosca. Eppure proprio la partita giocata contro i biancoverdi poco prima di Natale, è purtroppo il manifesto di quello che in questa stagione sta facendo l’Armani Exchange in Europa: partita ben giocata, prestazione confortante, poi a 2-3 minuti dalla fine arrivano i fantasmi e il risultato scivola via insieme alla bella prestazione che diventa la solita prova da incompiuta. SE QUESTO MATCH sarà quello della reazione lo potremo scoprire solo alla sirena finale, ma di certo c’è qualche possibilità per i biancorossi dopo che hanno affrontato in serie le prime due della classe. In questo senso ci si aspetta qualcosa in più anche dal nuovo arrivato Mindaugas Kuzminskas che, praticamente, ha fatto più partite che allenamenti nei 10 giorni dal suo arrivo, ma che per ora non è riuscito a ingranare anche perché condizionato da quattro mesi di inattività. In questo caso, però, la bacchetta magica potrebbe arrivare dall’orgoglio e dal carattere del lituano che si troverà a fare la gara dell’ex contro la formazione che l’ha lanciato nel basket che conta giocandovi per 3 anni, con prestazion i che gli hanno permesso di conquistare l’approdo in Nba nell’estate 2016. Coach Pianigiani recupera anche Garris Jerrells, rimasto a lavorare a parte nel weekend per ritrovare la condizione dopo le difficoltà delle ultime settimane, come dovrebbe ritrovare sul parquet anche il francese Amath M’Baye visto che in Eurolega non c’è alcun vincolo legato alla nazionalità dei giocatori. Malaga è in piena corsa per l’accesso ai playoff, ormai troppo lontani per l’AX che, però, deve evitare l’ultimo posato per il secondo anno in fila. È Nemanja Nedovic il miglior realizzatore con 15.6 punti a partita (con 4.4 assist), mentre l’uomo decisivo della rimonta andalusa dell’andata, James Augustine (69% da 2), è un fattore sotto le plance con 6.4 rimbalzi e 1.3 palle rubate. In campo due ex “italiani” con Brooks (peraltro ora italiano di passaporto) e Shermadini. Diretta alle 20.45 su Eurosport Player e su Radio Polis (www.radiopolis.it).

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>