CREMONA FA PAURA MA L’EA7 SALE IN VETTA

kuzminskas-schiacciataE UNA GIOCATA da Nba che decide il derby lombardo tra Milano e Cremona perché Kuzminskas chiude con una schiacciata l’arcobaleno dolcissimo che Micov gli regala dalla rimessa a 2 secondi dalla fine. Finisce così, 82-80 per i bianco-rossi, il match che riconsegna la testa della classifica all’EA7 insieme ad Avellino e Brescia. Proprio il lituano dimostra di iniziare a ingranare davvero con un match da 7/9 da 2, 9 rimbalzi e 4 assist e, nonostante il suo arrivo nello stesso ruolo, anche M’Baye gioca una buona gara con 3/3 dal campo e 4/5 ai liberi con 11 punti in 11′. Cremona invece arriva a un passo dal colpaccio, Kelvin Martin è devastante vicino alle plance con 7/7 dal campo, ma il rammarico è enorme per la squadra di Sacchetti che dalla lunetta ha sprecato la possibilità di vincere la gara con Milbourne che sotto di 1 a 3″ dalla fine ha fatto solo 1/2, nonostante una gara di qualità. Nel primo quarto è M’Baye a fare la differenza per Milano, mentre sono le triple di Micov e Bertans a portare la squadra di Pianigiani sul 48-39 dell’intervallo con Cremona che trova qualcosa solo da Milbourne. Il massimo vantaggio arriva sul 58-43 per l’Armani, poi l’Olimpia entra in rottura prolungata e non riesce a fare più nulla. A inizio quarto periodo l’Olimpia sembra ancora gestire sul 69-64, ma quando l’attacco biancorosso si blocca completamente Cremona è bravissima ad approfittarne scappando in vantaggio sul 69-72 con Martin scatenato nel cuore dell’area, mentre Ruzzier chiude lo 0-11 di break volando a +6 (69-75). Milano non si spaventa, rimane nella gara e la novità Kuzminskas riporta avanti i padroni di casa 78-77 al 37′. Jerrells la vuole azzannare, ma a 20″ dalla fine fa un tiracelo dall’arco sull’80-79, mentre Milbourne in lunetta impatta con un solo libero a quota 80 a 3″ dalla fine. Nella baraonda a rimbalzo Cremona prima conquista la palla, poi butta via la rimessa. Kuzminskas chiude i conti. Sandro Pugliese da “Il Giorno”

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>