L’OLIMPIA OSPITA IL MACCABI TEL AVIV È CACCIA AL TERZO SUCCESSO DI FILA. In diretta su RADIO POLIS

theodore-maccabiDOPO AVER STUDIATO, come di consueto arriva l’esame per verificare se la preparazione è adeguata. Proprio così si può presentare il match che questa sera alle 20.45 mette di fronte l’Olimpia Milano al Maccabi Tel Aviv. Sfida che trasuda fascino, in primis per le due finali di Coppa Campioni vinte dai milanesi nell’87 e ’88, ma anche per l’unico playoff di Eurolega giocato dai biancorossi nel 2014. È una vera e propria verifica perché ci sono due dati che colpiscono nell’Eurolega dei biancorossi: l’AX non ha mai vinto quando c’è stato il turno singolo del calendario (11 sconfitte su 11) e non ha mai vinto contro una delle attuali top 8 della classifica perdendo 10 gare su 10: «Sappiamo di potercela giocare – carica l’ambiente coach Simone Pianigiani – ma per battere per la prima volta una delle prime otto della classifica dovremo alzare il livello di competitività e reggere lo scontro fisico riducendo il gap di punti extra che possono assicurarsi Quasi un mantra «Dovremo ripetere quanto abbiamo fatto nelle ultime due gare» con rimbalzi e recuperi». Rientrerà a disposizione di coach Pianigiani Andrew Goudelock, out nell’ultima gara di campionato causa influenza, mentre, per lo stesso motivo, è quasi certa l’assenza di Mantas Kalnietis. L’allenatore si approccia tatticamente in questo modo al match contro gli israeliani: «Per stare in partita dovremo ripetere con fiducia e fluidità quello che abbiamo fatto nelle ultime due gare, muovendo la palla, decidendo il ritmo e attaccando con fiducia con tanti giocatori, anche se loro hanno tanta energia e più fisicità di noi (il Maccabi è la squadra che prende più rimbalzi di tutta l’Eurolega, ndr)». PER L’AX sarebbe l’occasione per provare a infilare per la prima volta tre vittorie consecutive («sarebbe bello farlo davanti al nostro pubblico») e forse davvero l’ultima speranza di poter pensare anche solo minimamente al discorso playoff visto che proprio i gialloblù sono all’ottavo posto con 4 vittorie di vantaggio (Pierre Jackson è il miglior realizzatore con 15.3 punti a partita). In questo senso sarebbe fondamentale anche ribaltare il -11 dell’andata, ma al momento una rimonta del genere nella seconda parte di stagione sembra davvero fantascienza. Sandro Pugliese da “Il Giorno”

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>