Olimpia, riparte la caccia allo scudetto.

micovInizia finalmente la Serie A per l’Olimpia Milano nel “celebration day” del 28 esimo scudetto. I biancorossi infatti, prima dell’esordio, renderanno merito alla conquista del tricolore dello scorso giugno. Dopo si tufferanno nella prima gara del campionato con l’obiettivo di partire subito con il piede giusto contro l’Happy Casa Brindisi che, tra l’altro, ha vinto tutte le gare del suo precampionato. Era dal 2012 che i milanesi non iniziavano in casa la stagione, ai tempi l’allora EA7 vinse con un oceanico 97-71 contro Caserta. Ovviamente per il campionato ci sarà il turnover con Curtis Jerrells che non è ancora pronto per scendere in campo per un infortunio al piede, mentre coach Pianigiani deve ancora scegliere il secondo giocatore dei suoi 8 stranieri da tenere in tribuna. Probabile che, come in Supercoppa, sia ancora Kaleb Tarczewski (con Burns a spostarsi nel ruolo di “finto” pivot), pronto poi a debuttare in Eurolega venerdì 12 sul campo del Buducnost. «Il nostro intento - afferma coach Pianigiani – è di farci trovare pronti quando ci sarà l’assegnazione dei trofei il che significa a febbraio per la Coppa Italia, un appuntamento estemporaneo, in cui si deve cogliere l’attimo, e in campionato dove vogliamo ripeterci perché all’Olimpia non succede da decenni e nell’era Armani non è mai accaduto. Questa deve essere di per sé stessa una motivazione fortissima». Di fronte l’Armani Exchange troverà una rinnovatissima squadra allenata da coach Francesco Vitucci. Pietra angolare della squadra Adrian Banks, tornato proprio in Puglia nel 2015-2016, mentre dopo l’ottimo campionato disputato a Cantù si è spostato 1000 km più a sud Jeremy Chappel che dovrà essere il “cane da guardia” della difesa brindisina. Completamente rinnovato il parco degli italiani con il rientro in Serie A di Moraschini e Cazzolato, l’esordio di Zanelli e il ritomo in Italia del polacco (ma ormai italiano d’adozione) Jakub Wojciechowski che l’anno passato era tornato in patria a metà stagione dopo la deludente stagione a Capo d’Orlando. «Ha qualità ed entusiasmo – continua il coach parlando di Brindisi – ma noi abbiamo l’obbligo di aggredire il campionato». Diretta dalle 17.30 su Eurosport 2, Eurosport Player e su Cluster Radio (www.cluster.ftn). 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>