IL MIRACOLO DELL’EA7 ADESSO MILANO SI GODE L’EUROPA

Dopo la sconfitta interna contro il Real a inizio mese forse gli unici a crederci erano rimasti i “matematici”, lo staff tecnico e i 12 giocatori in biancorosso. Il Partizan aveva tre match-point, l’Olimpia era nel suo peggior momento della stagione con lo scoglio di due partite sulle tre rimanenti in trasferta, mentre arrivava la notizia della partenza di Gallinari e non c’era ombra di un possibile sostituto. Di certo non la miglior situazione per raggiungere una Top 16 toccato solo una volta, nel 2009, da quando la vecchia Coppa dei Campioni si è trasformato nell’Eurolega. E invece l’Emporio Armani, con un passo in avanti di tutti i suoi giocatori (Hairston e Cook soprattutto) ha ribaltato i pronostici, cambiato passo nel momento decisivo, cogliendo nella bolgia di Belgrado una vittoria di quelle storiche e non solo perché è la prima volta che l’Olimpia va a vincere nella capitale della Serbia: «Ci abbiamo sempre creduto – ribatte il coach dell’Olimpia Sergio Scariolo – con i giocatori ce lo siamo sempre detto, anche dopo le sconfitte, che saremmo arrivati a quest’ultima partita e ci saremmo guadagnati la qualificazione. Abbiamo fatto una partita intelligente, matura, fredda e dimostrato carattere. Ora questa deve essere una prima pietra sulla quale costruiremo il nostro percorso». Adesso l’Olimpia attende il sorteggio che si terrà il 28 dicembre a Barcellona per capire contro chi continuerà il percorso alle Top 16 con la serenità di aver centrato l’obiettivo europeo stagionale e l’ambizione di poter pensare in grande se non pescherà un girone impossibile. Nel frattempo già lunedì sarà sul campo del Pianella contro la Bennet nell’anticipo di campionato che andrà in onda su La7 alle ore 17.30 con l’occasione di poter rodare ancne n il giovane Alessandro Gentile che ha esordito senza remore a Belgrado, pur non realizzando alcun canestro.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>